Osteopatia e strabismo

Tra le tante, anzi, tantissime eziologie dello strabismo, quella del coinvolgimento del N. Abducente (VI nervo cranico) è una delle più interessanti dal punto di vista del potenziale aiuto da parte dell’osteopatia, scongiurate cause diverse quali sclerosi multipla, ipertensione intracranica, traumi, tumori, patologie dei seni ossei e altre proprie di una valutazione specialistica, quella che vede coinvolto il legamento petro-sfenoidale e le distorsioni del Tentorium cerebelli come compressori del suddetto nervo durante il suo lungo e tortuoso decorso possono, con l’osteopatia attraverso il lavoro su determinate strutture, trovare una valida risposta terapeutica.

Un deficit dell’ Abducente inoltre può creare diplopia (visione doppia), in questo caso, una strategia per eliminare questo fastidio si traduce in una inclinazione del capo provocando così una PAC (posizione anomala del capo, vedi tasto sotto) con conseguenze sulla cervicale dove, si sa, l’osteopatia può molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...